Connect with us

Associazione Portos

Associazione Portos

30° Memorial Amatori Parma Rugby 7/8 Aprile 2018

Chi siamo

30° Memorial Amatori Parma Rugby 7/8 Aprile 2018

Abbiamo avuto l’onore di essere presenti anche quest’anno.

È dal 2012 che partecipiamo a questo importante evento ed ogni anno è sempre come fosse il primo, anche se ogni anno crescono i bambini e si migliora sempre più. L’esperienza è sempre una buona compagna di viaggio

La nostra squadra Portos era così formata:

Sara, Andrea, Mariella, Alessandra, Marco, Marina, Rossella, Elisa e Mariam

Come sempre scattiamo una foto all’esterno ed una volta raggiunti i volontari di Protezione Civile, Amatori indossiamo la maglietta STAFF..arancione. Appena fuori gli Amici di Croce Rossa Parma e Provinciale…un abbraccio infinito.

Foto di rito…click! Nonostante mi prendano in giro per la mia mania di fotografare poi….puntualmente mi viene chiesto…”mi mandi le foto’?

La catena di montaggio è ottimale. Taglio panini, apertura salume e formaggio, confezione panini, taglio carta di alluminio per avvolgerli, conta dei panini divisi per squadre….ed è un momento si di concentrazione ma anche di divertimento.

Il tempo di fare merenda, un caffè ed ecco che arrivano le squadre.. dapprima i piccolini gli under 6…sono straordinari.. sono i miei preferiti. Mi incanto sempre quando li vedo…a volte non toccano con i piedi il pavimento, seduti sulle panche, diligenti e rispettosi, e grintosissimi! Ed a mano a mano le altre categorie.

Il metodo è ormai assodato.

In due si fà accoglienzaalla  squadra: nome, numero dei rugbisti, “pasta in bianco o al pomodoro?“. Uno porta acqua e salumi, pane, biscotti…l’altro inizia a “prenotare” i primi. La squadra di protezione civile prepara e condisce. Accetta la nostre prenotazioni. Mette nei piatti. Noi portiamo ai tavoli i vassoi..chi è bravo riesce anche a mettere 6 piatti su un unico vassoio…ed i giri sono numerosi. Altri tolgono e mettono le tovaglie , altri tolgono e mettono i sacchi dell’immondizia che si accumula dopo che ogni squadra lascia il tavolo.

Quando anche l’ultima squadra ha pranzato arriva il nostro momento…i volontari si siedono ai tavoli..Insieme. Un piatto di pasta, del salume, un pò di vino o birra, acqua., un dolce e…lo spirito dell’amicizia che si siede a tavola con noi…ed è il momento più bello. Questi tavoli che accolgono volontari che sono lì per stare in compagnia, perchè Insieme è bello condividere. Mariam prende un grande ciambellone di pane all’uva…lo abbiamo portato per festeggiare i 30 anni del Memorial…ci siamo solo dimenticati le candeline….ahimè…eppure con Andrea eravamo andati proprio per comprarle….Un brindisi, una canzoncina…ed ecco che ci raggiungono Roberto, Marco, Alessandro, Stefania e Riccardo…

C’è chi non si ferma e inizia a pulire …avevamo già alzato le panche sui tavoli prima di pranzare, ma ora c’è bisogno di spazzare e raccogliere…inutile dirlo…siamo davvero tutti molto efficenti!

E’ il momento dei saluti. Si torna a casa pieni di emozioni e di stanchezza…io e Mariam ci consoliamo con un fresca gelato…Grazie di cuore e…ci rivediamo a maggio per il torneo Lupo Alberto!

Sara

PS: le foto sono mie ed alcune “rubate” da Aics Gruppo Cucina & Logistica – Volontari Di Protezione Civile..

***************

STORIA DEL MEMORIAL AMATORI

Con la prima edizione disputata nel lontano 1989 partendo dalle fondamenta della società che è il minirugby, il Memorial Amatori raggiunge quest’anno la trentesima edizione senza perdere la propria caratteristica che oltre a permettere a migliaia di bambini di poter vivere due giorni all’aria aperta giocando e rugby anche con un pò di competizione, vuole ricordare tutti gli amici blu celesti che nel corso dei quasi 50 anni di storia della società ci hanno purtroppo lasciato dal 1971 fino a quest’ultimo anno dove sono purtroppo mancati Ferdinando Barbacini, Giancarlo Ghiretti e nelle scorse settimane Giorgio Terroni, bluceleste sin dalla prima stagione nel lontano 1971/72..

Per uno dei tornei maggiormente di rilievo nel panorama del rugby italiano, anno dopo anno un tassello è stato aggiunto dall’apertura a team stranieri tra i più quotati a livello internazionale passando a partire dal 2012 allo svolgimento su due giornate per la categoria under 14, fino al 2016 quando ottimizzando gli spazi della Cittadella del Rugby si è deciso di aumentare il numero delle squadre partecipanti portate a 36 per categoria, ospitando circa 2200 atleti dai 5 ai 14 anni.

Divertimento non solo per gli atleti ma anche per gli oltre 200 volontari ex giocatori, parenti o amici che ogni anno si ritrovano con piacere fornendo un contributo fondamentale alla riuscita del torneo e sicuramente anche un vantaggio per la città di Parma che ogni anno nella due giorni del torneo è invasa oltre che dai giocatori da oltre 4000 familiari delle squadre provenienti da tutta la penisola.

 

Si è concluso il trentesimo Conad Corepla Memorial Amatori, successo di pubblico alla Cittadella del Rugby

Quattro le regioni lungo tutto lo stivale che si sono aggiudicate il primo posto dall’under 8 alla 14, mentre la Rugby Parma ha conquistato la coppa Conad del MEMORIAL “CIGA” grazie al miglior punteggio complessivo nelle categorie under 8, 10 e 12.

Con tutti gli under 6 primi a pari merito che hanno conquistato una medaglia “Rolly”, è stata la Rugby Parma a primeggiare nell’under 8 ricevendo il trofeo “Italgomma” mentre la coppa “CFT Group” è andata al Gispi Prato. Parla lombardo il torneo under 12 con il Cus Milano che si è aggiudicato il trofeo “VIBU”. La Lazio Rugby la squadra più a sud ad aggiudicarsi il torneo under 14 che ha ricevuto la coppa “Corepla” dove come miglior giocatore è stato premiato con una maglia delle Zebre Alessandro Ragusi del Cus Milano, premiato da Carmen Capelli moglie di Giancarlo Ghiretti, giocatore e allenatore bluceleste scomparso lo scorso anno.

Grande correttezza da parte di tutte le società sia in campo che fuori, quindi la giuria ha deciso quest’anno di destinare il trofeo “Corepla” agli arbitri del torneo.

Superlativo il lavoro della cucina grazie al gruppo della Protezione Civile, ai volontari dell’associazione Portos e ai numerosi fornitori come il gruppo Ferrarelle SpA che con il marchio Boario ha fornito l’acqua a tutti i giocatori e agli staff, a Parmalat, Flo, Parmigiano Reggiano, Conad, Ringo e Arca Gualerzi che hanno fornito i loro prodotti per il pranzo degli atleti.

Arrivederci quindi al prossimo anno con la trentunesima edizione, grazie prima di tutto ai giocatori, ai rispettivi staff, a tutti i partecipanti e ai tifosi. Grazie ancora a tutti i volontari, dal prezioso lavoro organizzativo dietro le quinte di Riaan Mey a quello di Bruno Maggiore che dalla regia dell’ufficio ha tenuto conto dei risultati facendo rispettare i tempi di marcia dalle partite dalla prima fase alle finali.

Si è concluso il trentesimo Conad Corepla Memorial Amatori, successo di pubblico alla Cittadella del Rugby

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Chi siamo

To Top